LA LIBERTÀ DELLA LUNA

Ho rotto il femore. Capita, dai. La vecchiaia, l’osteoporosi, ti muovi male per l’artrosi all’anca, quella gamba della sedia in mezzo ai piedi, ed eccomi qua per terra ad aspettare l’ambulanza guardando il soffitto. Ho il pulsante appeso come un gioiello al petto, ho premuto e arriveranno. Non lo volevo neanche quel chiama-aiuto, è stata…

MAMMA MEDICO

Quando tuo figlio si ammala, non sei più un dottore, ma sei una mamma. Tanto razionale durante le urgenze in ospedale, tanto irrazionale a casa tua. Saltano tutti i protocolli, le certezze, le rassicurazioni che tu stesso hai dato tante volte ai genitori ansiosi. Guardi tua figlia. Ha il capo ciondolante, è mogia mogia, scotta…

LA DOTT.SSA “AVVELENATA”

Ma s’io avessi previsto tutto questo dati causa e pretesto, le attuali conclusioni credete che per questi quattro soldi questa gloria da cretina avrei studiato medicina? Va beh, lo ammetto che mi son sbagliata e accetto il “crucifige” e così sia Chiedo tempo, son della famiglia mia, per quanto grande sia, il terzo dottore che…

I NATI ALTROVE

Questa è una favola senza lieto fine. A volte purtroppo succede. Il lieto fine si è perso per strada, si è perso nel tempo. Se volete, leggetela e provate voi a ritrovarlo. C’era una volta una città a forma di stella a nove punte, con un piccolo ospedale all’interno della stella. L’ospedale è cresciuto insieme…

UMANITA’BUSSANTE

L’Umanità bussava alla porta, ma nessuno le apriva. Bussa e ribussa, se ne va, lasciando sull’uscio le proprie scarpe. Ma chi è chiuso dentro, barricato in casa? Cosa sta facendo di tanto importante da non poter aprire? Ritorna, perchè l’umanità ritorna sempre, con la curiosità e la speranza di un bambino. Torna a bussare. Nessuno…

IL BISBETICO VECCHIETTO

Ho 94 anni. E sono stufo. Che Dio mi abbia dimenticato? Yuuuhh…sono qua. Non è poi difficile trovarmi, non mi muovo da questo letto. Dai su, vieni a prendermi. Ho vissuto, non ho rimpianti, ho fatto tante cose belle… ma ora basta, puoi passare, Sorella Morte. Yuiouuuuh… devo mettere un cartello con le indicazioni? Secondo…

LE DIMISSIONI DI UN PRIMARIO

Sono primario da 15 anni. Sono arrivato con entusiasmo, volevo rivoluzionare il reparto, rivedere tutti i protocolli, seguire le ultime linee guida, procurare le più moderne attrezzature. Mi sono circondato da persone fantastiche: colleghi giovani, motivati, collaborativi; mi guardavano e mi seguivano cercando di imparare da me il più possibile; io – a mia volta…